Bando e-commerce 2021

Le opportunità e i rischi di partecipare al bando

Pyramid - Bando e-commerce 2021

Dal 1995 realizziamo siti web e partecipiamo con grande professionalità e passione all’evoluzione di internet: siti e-commerce, campagne Google Ads, Web Marketing, pagine Social e molto altro. Forniamo inoltre servizi di consulenza e accompagnamento per partecipare con successo ai bandi relativi alle materie di nostra competenza.

Grazie all’esperienza maturata in oltre 25 anni di professione, cercheremo ora di spiegare con semplicità cosa dovrebbe fare chi sta valutando la possibilità di partecipare ad un bando per il finanziamento di interventi per la digitalizzazione, il commercio elettronico e l’innovazione delle imprese.

Il recente bando della Regione Lombardia “Digital Business - Bando E-Commerce 2021” può essere una ottima opportunità da cogliere per una azienda Lombarda, ma vogliamo qui chiarire, oltre alla opportunità, i 2 rischi che spesso si corrono partecipando ai bandi, e spesso sottovalutati.

Il rischio di perdere un’ottima possibilità di crescita e di business

Questo è un bando di tipo “apri-chiudi”. Le modalità di assegnazione sono chiare: le domande vengono valutate in ordine cronologico; a ogni domanda viene assegnato un punteggio che determina se verranno assegnati i fondi o meno.

Essere tra i primi è indispensabile, ma non basta. L’intento del bando della Regione è quello di favorire una evoluzione tecnologica; pensare di partecipare con un semplice e-commerce, un gestionale di magazzino, un po’ di pubblicità nel web significa partecipare da perdenti. Se questa è la tua intenzione il nostro consiglio è quello di lasciar perdere.

Sfrutta l’opportunità!

Il bando e-commerce propone tanti strumenti tecnologici che spaziano dalla logistica al marketing, dall’approccio ai mercati internazionali alla pubblicità; non occorre fare tutto, ma sfruttare questa opportunità significa saper scegliere quali sviluppare in funzione dell’azienda, dei suoi prodotti e servizi, del suo mercato e di ciò che si vuole porre come obiettivo per rendere più competitiva la propria azienda.

Vien da sé che ciò significa studiare e predisporre un progetto ad Hoc. Questo approccio può garantire un ottimo punteggio, a patto però che il progetto sappia unire tecnologie ammesse ed obiettivi aziendali in qualcosa di innovativo, fattibile e concretamente utile.

La cosa migliore da fare è quindi quella di rivolgersi a dei professionisti con esperienza specifica nelle tecnologie ed insieme a loro predisporre un progetto che risponda al meglio agli obiettivi aziendali.

Così facendo, parteciperai alla gara con un asso nella manica.

Il rischio di buttare via tempo e denaro

Partecipare ad un bando significa seguire una serie di adempimenti burocratici non semplici, di norma ci si rivolge a società che offrono questi servizi. La loro competenza, però, è unicamente burocratica e non tecnica. Occorre fare attenzione alle condizioni contrattuali, per evitare di dover pagare a prescindere dalla bontà del progetto o dal fatto che questo venga poi finanziato o meno. Valuta anche con attenzione chi ti propone finanziamenti al posto di soluzioni tecnologiche.

Un altro rischio assolutamente da evitare è quello di impegnarsi nella realizzazione di una soluzione inadeguata o di scarso valore per chi poi giudica; in questo caso il rischio è quello di pagare per un progetto per te poco o per nulla utile e vantaggioso.

Evita i rischi

Studiare un progetto ad hoc e presentare la domanda sono attività che hanno un costo; per evitare di buttar via denaro inutilmente, devi saper scegliere professionisti capaci di limitare al minimo i costi iniziali, professionisti disposti a subordinare i costi ad avvenuta assegnazione.

Non sono molti disposti a questo, ma c’è un aspetto positivo: se un’azienda specializzata è disposta a studiare e realizzare un progetto ad hoc, rimandando il compenso ad avvenuta assegnazione, significa che è un’azienda che conosce il fatto suo.

La soluzione perfetta

Ideale sarebbe trovare una realtà in grado di offrire un servizio professionale coordinato di tecnologia e burocrazia, capace di seguire il progetto dall’inizio fino all’erogazione dei fondi e disposta a limitare al minimo i costi nella fase iniziale. In questo modo non solo si procede con una sorta di “assicurazione”, ma si evitano i problemi dovuti ad incomprensioni tra le due diverse realtà.

In conclusione anche questo bando può essere un’ottima opportunità di crescita per la tua azienda, devi solo porre attenzione e scegliere il giusto approccio.

Speriamo che questa pagina possa esserti stata in qualche modo utile.

Se hai un obiettivo aziendale da sviluppare e vuoi approfittare della possibilità di riduzione dei costi, puoi anche decidere di contattarci. Questo è ciò che possiamo fornirti e i relativi costi: analisi, progettazione e sviluppo di portali e-commerce, Social e-commerce, showroom virtuali, canali digitali interattivi e molto altro, il tutto in maniera specializzata per l’accesso ai bandi.

1° fase

  • Studio di fattibilità e progettazione di massima di una soluzione ad hoc in grado di perseguire gli obiettivi della tua azienda, valorizzandoli nel rispetto dei requisiti del bando.

    Questo studio viene offerto gratuitamente

  • Consulenza preliminare sulle procedure di accesso al bando: analisi di fattibilità, modalità, requisiti e strategie di gara.

    Questa consulenza viene offerta gratuitamente

2° fase

  • Redazione del progetto di dettaglio per la partecipazione al bando.

    Questo servizio ha un costo che viene preventivato nella fase precedente. Nel caso in cui il progetto venga ammesso al finanziamento e tu decida di sviluppare con noi le tecnologie previste dal bando (sito e-commerce, showroom virtuale, Social e-commerce, canali digitali interattivi etc.), lo studio del progetto di dettaglio viene offerto gratuitamente.

  • Servizio di consulenza per tutte le fasi di partecipazione al bando, dalla richiesta fino all’erogazione del contributo. Questo servizio ha un costo che viene preventivato nella fase precedente.

Terzo e ultimo suggerimento: non perdere tempo

Infine, se è tua intenzione valutare seriamente di partecipare, il fattore tempo è decisivo. I progetti devono essere presentati il giorno mercoledì 19 maggio alle ore 10. Data la grande richiesta, l’ammontare limitato dei fondi verosimilmente si esaurirà già il primo giorno di apertura del bando. Se non sei pronto per quel giorno il nostro consiglio è quello di lasciar perdere.

Tieni conto anche che possiamo accettare ancora solo un numero limitato di richieste, in quanto stiamo già seguendo dei lavori e i giorni a disposizione sono davvero pochi.

Non perdere tempo

Senza impegno

I servizi offerti

Consulenza per verifica e analisi di fattibilità Studio di mercato e competitors Progettazione soluzioni ad hoc Consulenza sulle procedure di accesso al bando Consulenza per tutte le fasi di partecipazione al bando, fino all’erogazione del contributo

Le nostre competenze:

Sviluppo di canali digitali e-commerce orientati al mobile Progettazione di canali e-commerce online e offline Sviluppo di sistemi di tracciamento dei prodotti con RFId Ottimizzazione delle vendite per smartphone Analisi del posizionamento sul mercato, studio del mercato e valutazione dei competitors Acquisizione e utilizzo di forme di smart payment Realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale digitale Predisposizione di schede prodotto, tutorial, gallery, webinar, traduzioni Formazione del personale Progettazione, sviluppo e manutenzione siti/app e-commerce Sincronizzazione con canali forniti da terzi Acquisto di hardware, software, licenze, canoni e utenze SEO Application Programming Interface Raccordo canale di vendita - CRM Promozione/campagne digital marketing

Speciale Aziende Agricole
Scarica il PDF